28-qirate

Nome: Qirate
Website: www.qirate.com
Headquarters: Via Pietro Alighieri 43, Ravenna
Principal(s): Angela Corbari e Leonardo Dal Zovo

angela-corbari

CEO: Angela Corbari

Bio: Angela, 41 anni, ha un diploma in ragioneria ed è laureata in scienze naturali con il massimo dei voti. Negli ultimi 10 anni ha lavorato come libero professionista sia nel settore pubblico sia privato nell’ambito prima della gestione delle risorse naturali e successivamente in ambito GIS e mappe digitali. Negli ultimi due anni, assieme a Leonardo Dal Zovo, sviluppatore software di 36 anni con esperienza in ambito smart cities in ambito nazionale ed europeo, i due hanno unito le forze per la realizzazione di Qirate partecipando a diversi percorsi di formazione, partendo dalla StartCup Emilia Romagna 2014, vincendo SOUL-FI Round A e B (un percorso di accelerazione europea sotto l’egida di FIWARE) nel 2015 e 2016, arrivando secondi alla competition ClimateLaunchpad 2016 Italia, vincendo la sezione provinciale del premio CNA Cambiamenti Ravenna. In questo periodo entrambi hanno approfondito le conoscenze in ambito startup, imprenditorialità, venture capitals, partecipando a diverse iniziative (conferenze, pitch competition, eventi di networking e b2b) a livello europeo. Nell’ultimo anno entrambi sono stati co-organizer di Startup Europe Week a Ravenna ed organizzatori di Open Data Day Ravenna 2016 assieme al comune, agenda digitale, aster e numerosi altri partner.

Product: Servizio di Location Intelligence che misura la vivibilità a fini turistici

Product Description: Rating e info personalizzate sulla location per aiutare gli hotel e OTA ad attrarre clientela mirata aumentando conversion rates e revenues.
Il servizio è pensato per aiutare le strutture ricettive e gli OTA nell’ambito turistico, e i portali immobiliari nell’ambito real estate, a promuovere le caratteristiche distintive delle location su cui sono posizionate le strutture o gli immobili. Il servizio pertanto è un B2B(2C), in quanto le informazioni fornite da Qirate saranno messe a disposizione degli utenti finali del diversi siti/servizi per aumentare le conversion rates, incrementare revenues, acquisire una utenza/clientela più mirata e migliorare l’online reputation del brand.

Competitive Edge: Le caratteristiche che contraddistinguono Qirate sono: fonti dati principalmente open e ufficiali con cui “certificare” le caratteristiche di una zona; varietà di indicatori coperti (dalle attività commerciali, alla salute, alle aree verdi, alla qualità dell’aria, al traffico e all’inquinamento acustico) in continuo ampliamento che possono dare una reale immagine di tutte le caratteristiche della zona; la personalizzazione del rating, infatti sarà possibile specificare le proprio esigenze e il rating calcolato rappresenterà non un voto astratto ma la reale corrispondenza della vivibilità di quel posto specifico rispetto alle singole necessità personali. Il vantaggio competitivo è dovuto ai seguenti tre fattori: Sentinel e Copernicus, ovvero l’uso di dati provenienti dai satelliti dell’Agenzia Spaziale Europea, grazie anche alla collaborazione recentemente stretta con MEEO, una società di Ferrara che da anni collabora con ESA e ne gestisce i dati; FIWARE, ovvero uno standard open per lo sviluppo di applicazioni per il future internet con tutta una serie di strumenti in ambito smart cities, iot e big data, e al network europeo e mondiale che sta creando; il nostro algoritmo, che si basa su un’analisi multicriterio che usa indici di diversi riconosciuti, per cui abbiamo iniziato un percorso di certificazione e di protezione della proprietà intellettuale.

Business Model: Per le strutture ricettive, stiamo sviluppando un widget da inserire nei loro portali con un prezzo medio di circa 450 euro annui a struttura, a seconda della tipologia. Per gli OTA, potranno usare un widget predefinito oppure intragrarsi direttamente con le API di Qirate per costruire la miglior soluzione possibile per le loro esigenze: in questo caso il piano costerà 100 euro mensili per l’accesso ai dati.
La strategia di ingresso sul mercato è raggiungere prima delle ferie estive 2017 il 2.5% dello share delle strutture italiane, in modo da partire con marketing e sales più aggressivo durante l’estate. Per raggiungere quei numeri stiamo facendo partire una campagna di preadesioni a prezzo scontato e inizieremo con una campagna di comunicazione su una serie di città/località selezionate attraendo alcune strutture importanti di riferimento, e poi conducendo campagne promozionali ad hoc in collaborazione con le strutture per far conoscere il servizio nel territorio e valorizzare le strutture che aderiscono per prime. A fine 2017 contiamo di realizzare un Liveability Report Italy 2017 da presentare durante TTG Incontri a Rimini o BTO Firenze in cui evidenziare come la location influenza le scelte turistiche, quali sono le caratteristiche delle location nelle principali località turistiche anche con delle classifiche nazionali. Nella seconda metà del 2017 inizieremo poi la promozione europea partendo dalle principali mete per raggiungere uno share del 3% del mercato per la fine del 2018.
Siamo alla ricerca di un investimento per i prossimi 12 mesi di 600k euro per raggiungere 4200 hotels in Italia ed Europa entro la fine del 2017 e considerando un prezzo medio di 450 euro annui raggiungeremo ricavi per circa 2 milioni di euro.

Market Opportunity: Avendo stimato un TAM per le diverse tipologie di alloggi di $600M a livello globale, contiamo di raggiungere l’Addressable Market del 25% nel 2021.
Siamo alla ricerca di un investimento per i prossimi 12 mesi di 600k euro per raggiungere 4200 hotels in Italia ed Europa entro la fine del 2017 e considerando un prezzo medio di 450 euro annui raggiungeremo ricavi per circa 2 milioni di euro.

Competitors: I principali competitor sono: WalkScore, società con base in USA ed attiva nell’ambito immobiliare in USA, Canada e Australia, che ha creato il concetto di walkability, un indicatore che va a rappresentare la comodità a piedi dai principali luoghi che quotidianamente si vorrebbero avere vicini alla propria abitazione; AVUXI, una startup spagnola che ha ideato 4 indicatori con finalità turistica che ha come target customer gli OTA; PlaceILive, che copre solo 5 città fra Europa e Stati Uniti con un taglio orientato all’immobiliare.

Funding: Il nostro più grande finanziatore fino ad ora è stato SOUL-FI, un acceleratore d’impresa finanziato all’interno di FIWARE, un’iniziativa supportata e finanziata dalla Commissione Europea per lo sviluppo di nuove applicazioni nell’ambito di Future Internet. Non siamo stati solo finanziati senza cessioni di equity per la cifra di circa 88k euro, ma abbiamo ricevuto mentoring, coaching e siamo stati promossi all’interno del loro network ed ottenuto incontri con altre imprese ed investitori che ci hanno aiutato a crescere.

Early Customer(s): Nel corso della scorsa edizione della fiera TTG Incontri a Rimini a metà Ottobre, abbiamo validato l’interesse di strutture ed OTA ad acquistare il servizio con preordini a pagamento di un widget che integri il rating e le informazioni che analizziamo. In particolare abbiamo ottenuto circa 30 adesioni da parte di strutture ricettive, da ostelli, campeggi fino ad hotel 5 stelle, e di una decina di servizi online che catalogano e promuovono strutture ricettive. Sulla base di questa importante validazione e sulla base dei feedback ricevuti e in corso, stiamo perfezionando l’offerta.